Tendinite e borsite della cuffia dei rotatori: cosa sono e come si curano

Sono le cause più frequenti del dolore alla spalla. Continua a leggere questo articolo per capire quali sono i sintomi e come puoi curarle nella maniera più efficace possibile.

Iniziamo con il capire che cosa sono la cuffia dei rotatori e la borsa subacromiondeltoidea.

La cuffia dei rotatori rappresenta l’insieme di tendini e di muscoli che avvolgono la spalla, la stabilizzano e le permettono i diversi movimenti. La borsa subacromiale si trova tra il muscolo sovraspinoso (muscolo della cuffia dei rotatori) e muscolo deltoide ed entra in relazione con l’artocinematica della spalla.

Cosa si intende per tendinopatia, tendinite o borsite della spalla?

Lo shoulder pain, o dolore alla spalla, è il terzo sintomo muscolo-scheletrico riportato in letteratura, con una prevalenza che oscilla dal 9% al 26% nella popolazione occidentale: solitamente la causa principale in letteratura si traduce in italiano con tendinopatia della cuffia.

La tendinopatia della cuffia è un termine generico che include molte condizioni della spalla che interessano varie strutture subacromiali, come la tendinite del capo lungo, la borsite subacromiale e la sindrome da conflitto (impigment).

Quali sintomi avverte chi ne soffre?

Il dolore è la componente più importante e spesso disabilitante per chi soffre di queste patologie della cuffia, in particolare è avvertito anteriormente alla spalla, con decorso doloroso lungo il braccio, spesso anche nottuno. Tale dolore a volte può arrivare a causare un deficit di forza più o meno marcato, impotenza funzionale e difficoltà anche nelle azioni quotidiane di routine come pettinarsi, allacciarsi il reggiseno e vestirsi.

Trattamento della tendinite della cuffia dei rotatori

La cura migliore per le problematiche di spalla, e in particolare per i problemi a carico dei tendini della cuffia dei rotatori, raramente è chirurgica ma consta, come dimostrato scientificamente, di un programma riabilitativo adatto e specifico in base alle condizioni del paziente.

La terapia solitamente si divide in varie fasi:

  • scarico della struttura interessata, per evitare lo stress eccessivo sui tendini, borse ecc
  • esercizi per gli abbassatori di spalla,
  • esercizi di rinforzo, appena i tendini lo permetteno, al fine di ridargli la normale forza per svolgere le attività quotidiane e sportive
  • Terapia Manuale per alleviare nell’immediato il dolore, soprattutto notturno

NON si sono dimostrate efficaci per queste patologie terapie strumentali come (TECAR, LASER, ULTRASUONI, MAGNETOTERAPIA, ECC…)